Fucina di Efesto PistoiaPercorsi di attività, propedeutici alle fasi residenziali, di conoscenza e condivisione finalizzati alla nascita del gruppo-casa, anche attraverso la costituzione di ambienti di simulazione della vita quotidiana, e per verificare la compatibilità tra le persone.

L’obiettivo dell’azione progettuale è quello di strutturare dei percorsi propedeutici alle azioni successive di esperienze fuori dal nucleo familiare per gruppi di persone le quali in futuro potranno condividere il proprio spazio di vita.

La forma scelta è quella della simulazione dell’ambiente domestico nel quale sperimentare azioni finalizzate all’acquisizione delle autonomie di base necessarie ad una futura vita fuori dall’ambito familiare. La frequenza sarà organizzata in piccoli gruppi, da un minimo di 2 fino a un massimo di 5 persone, con una intensità graduale, rispettando i tempi di adattamento e assicurando un distacco dal nucleo familiare non traumatico.
Sarà messa a disposizione una grande cucina attrezzata, nella quale gli ospiti potranno sperimentare la preparazione dei pasti in un percorso guidato e supervisionato dagli operatori presenti, i quali diminuiranno progressivamente l’intensità del supporto in relazione all’apprendimento delle abilità degli ospiti. Saranno curate tutte le azioni di contorno alla preparazione del pasto, indispensabili nella gestione di un ambiente domestico come:
– l’elaborazione del menù giornaliero in relazione alle preferenze, alla varietà dei cibi, ai tempi di preparazione dei vari piatti;
– l’arredo della tavola e la cura del luogo dedicato al pranzo;
– l’apparecchiatura completa del tavolo secondo i propri gusti estetici, evitando l’uso di piatti e posate di plastica;
– la cura e l’igiene dell’ambiente e delle stoviglie.
Gli ospiti apprenderanno anche l’uso dei più comuni elettrodomestici (lavatrice, lavastoviglie, frullatore, forno tradizionale e a microonde, aspirapolvere eccetera e le relative manutenzioni), tutti presenti in struttura in forma non industriale.
Oltre all’aspetto della gestione della cucina, si prevedono anche simulazioni di gestione di altri
spazi domestici (pulizie degli spazi, gestione biancheria e indumenti personali ecc.) e supporto nelle questioni burocratiche quali pagamento delle bollette, prenotazioni di visite mediche, gestione dei rifiuti, tenuta dei contatti con i servizi, anche attraverso l’utilizzo di strumenti informatici.

Il progetto prevede anche uscite sul territorio per comprare cibi e materiali vari, ma anche per accrescere le dinamiche relazionali tra il gruppo in previsione di una futura condivisione domestica. In questo senso la giornata potrà prevedere variazioni e non essere incentrata unicamente sulla gestione della “casa”, privilegiando anche qualche uscita per pranzare fuori insieme o assistere a spettacoli culturali. In queste occasioni sarà anche incentivato l’utilizzo di mezzi pubblici nell’ottica di una complessiva maggiore autonomia.

Il progetto si sviluppa in cicli per gruppo di utenti, articolate in 7,5 ore giornaliere per due giorni a settimana per due settimane. Il ciclo è ripetibile a settimane alternate nel corso dell’anno con livelli di intensità crescenti. I laboratori saranno svolti per tutta la durata progettuale, secondo intensità differenziate a seconda dei risultati raggiunti da ciascun gruppo, e andranno a ridursi per gli utenti che usufruiranno delle successive attività residenziali (weekend, vacanze e co-housing).

Il trasporto per le attività sarà assicurato tramite un pulmino attrezzato a disposizione del Centro, tuttavia, come già sottolineato, riteniamo importante sperimentare l’utilizzo dei mezzi pubblici come attività legata all’aumento delle autonomie e pertanto, quando possibile, l’utilizzo del pulmino sarà ridotto.

La presente azione progettuale sarà realizzata dalle Cooperative La Fortezza e L’Arca 1, presso la struttura semiresidenziale per persone disabili denominata “Fucina di Efesto” con sede a Pistoia, in via del Poggio di Spazzavento n. 17, in località Spazzavento, autorizzata al funzionamento come Centro Diurno dal Comune di Pistoia.
La struttura è situata nel nucleo abitativo del territorio del Comune di Pistoia, nei locali dell’ex Asilo Duchessa, risultando pertanto totalmente integrato nel tessuto sociale cittadino e, di conseguenza, facilmente raggiungibile con qualsiasi mezzo pubblico.
Il complesso attuale è il risultato di un intervento di ampliamento e ristrutturazione dell’antico nucleo il quale, pur mantenendo l’assetto architettonico originale, ha dotato la struttura di tutti i moderni requisiti strutturali e funzionali richiesti per l’attività.
Lo stabile si sviluppa su due piani: l’attivazione dei laboratori è prevista al piano terra che è dotato di locale per attività motorie, zona pranzo soggiorno, laboratorio cucina, bagno assistito, locali per attività ludico/ricreative e spazi all’esterno per attività di giardinaggio. I locali sono arredati con mobili ed attrezzature adatte a persone con problematicità motorie, evitando al massimo pericoli e percorsi accidentati.